Osservatorio Astronomico di Palermo: pronti per il restauro del Merz

di Ileana Chinnici [Oss. Astronomico di Palermo]

Tratto dalla newsletter dell’Osservatorio Astronomico di Palermo

l’INAF-Osservatorio di Palermo ha in programma il recupero funzionale di uno dei principali telescopi della collezione del Museo della Specola: l’equatoriale Merz.
TvSpace è stata invitata a produrre un reportage video che ne testimonierà le fasi e la storia stessa del prestigioso strumento. La nostra testata pubblicherà su queste pagine un abstract del DVD.

Lo strumento, restaurato nel 2001 e ricollocato nella sua posizione originaria – la sala del rifrattore, rinnovata e dotata di nuove cupole nel 2000 – è da tempo oggetto di riflessione per quanto riguarda la possibilità di recuperarne la movimentazione. Tale operazione prevede innanzi
tutto il restauro del basamento marmoreo dello strumento, che ha evidenziato la presenza di alcune lesioni. Dopo la stipula del contratto con la vincitrice della gara d’appalto, prof.ssa Serena Bavastrelli, come comunicato dal direttore dei lavori, geometra Giovanni Liggio, sono state pianificate le varie fasi di intervento, che si possono così riassumere: 1) Smontaggio del telescopio; 2) Restauro del basamento marmoreo; 3) Pulitura e manutenzione del telescopio; 4) Rimontaggio, equilibratura e controllo dello strumento.
Lo smontaggio del telescopio sarà eseguito dal dott. Paolo Brenni, il quale vanta una consolidata esperienza internazionale nel restauro di strumenti scientifici. Il dott. Brenni, che aveva effettuato nel novembre 2010 un esame dello stato di conservazione dello strumento, effettuerà lo smontaggio avvalendosi della collaborazione del tecnico sig. Filippo Mirabello (Università di Palermo, Dipartimento di Fisica). Nel corso del corrente mese si è quindi provveduto a svuotare le vetrine della stanza del rifrattore e a trasferirle provvisoriamente in altri spazi, in modo da liberare la stanza; inoltre sono state già montate le strutture di supporto da utilizzare per la fase di smontaggio, che sarà effettuata la prima settimana di aprile.