Cerere ieri e oggi: da Piazzi a Dawn

Palermo, 10 Aprile, Palazzo dei Normanni

In occasione dell’arrivo della missione NASA Dawn nell’orbita del pianeta nano Cerere, l’INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo e l’INAF-IAPS di Roma, insieme all’Agenzia Spaziale Italiana e con il supporto della NASA, organizzano l’evento “Cerere ieri e oggi: da Piazzi a Dawn” per rendere noti i primi risultati scientifici della missione e ricordare la scoperta del pianeta nano, avvenuta nel 1801 proprio a Palermo nella notte del 1 gennaio 1801, ad opera di Giuseppe Piazzi, fondatore e primo direttore dell’Osservatorio Astronomico.

Alle 17.30 nella Sala Gialla del Palazzo dei Normanni si svolgerà una conferenza pubblica su Cerere, a cura di Ileana Chinnici (INAF – Osservatorio Astronomico di Palermo) e Maria Cristina De Sanctis (INAF – IAPS), conferenza che metterà a confronto la parte storica con la moderna ricerca.

Interverranno:

Giovanni Bignami (Presidente INAF)

Fabrizio Bocchino (vice Presidente della Commissione Cultura del Senato)

Andrea Cusumano (Assessore alla cultura del Comune di Palermo)

Roberto Lagalla (Rettore dell’Università degli Studi di Palermo)

Giusi Micela (Direttore INAF-OAPa)

Barbara Negri (Responsabile ASI Unità Osservazione dell’Universo)

Pietro Ubertini (Direttore INAF-IAPS).

L’Agenzia Spaziale Italiana inoltre esporrà il modello in scala ridotta di Dawn e alcuni pannelli esplicativi sulla missione.

A seguire, inaugurazione delle mostre

“A caccia di comete”, pannelli su comete e asteroidi a cura dell’INAF-IAPS, Palazzo dei Normanni, Cortile Maqueda (Apertura 10 aprile – 8 maggio)

“Cerere Ferdinandea”, esposizione di oggetti e carte inerenti alla scoperta di Cerere all’Osservatorio Astronomico, nella sala d’ingresso (Apertura 10 aprile – 8 maggio)

“Frammenti di cielo”, una piccola raccolta di meteoriti, in prestito dalla Specola Vaticana all’Osservatorio Astronomico, nella sala d’ingresso (Apertura 10 – 24 aprile)

Le visite sono gratuite, ma su prenotazione (tel. 091-233273 / 091-233274 / 091-233275 nei giorni feriali dalle 10.00 alle 13.00 – mail: scn@astropa.inaf.it).

Il 10 aprile dalle 20:00 alle 22:00, osservazioni al telescopio dalla Terrazza delle Cavallerizze, per i partecipanti alla conferenza.

Per partecipare è necessario prenotare, mandando una mail a scn@astropa.inaf.it. Il numero di partecipanti sarà limitato dalla capienza della sala.

Sito web dell’evento: http://www.iaps.inaf.it/cerere/

L’evento verrà trasmesso in streaming su http://www.media.inaf.it

Approfondimenti:

Dawn, cioè ‘alba’, è una missione del programma Discovery della NASA; è partita nel 2007 da Cape Canaveral ed ha già “visitato” l’asteroide Vesta nel 2011-2012. Vesta e Cerere sono due oggetti celesti molto diversi, ma collocati nella stessa zona del Sistema Solare, ovvero la fascia principale degli asteroidi, e potrebbero fornire dati utili per comprendere i processi evolutivi che sono stati all’origine del nostro sistema planetario. Dawn è già  riuscito a infrangere diversi record: è la prima sonda andata in orbita attorno a due corpi del Sistema Solare ed è la prima sonda entrata nel campo gravitazionale di un pianeta nano, Cerere.

La missione ha a bordo lo spettrometro VIR (Visible and InfraRed mapping spectrometer), finanziato e coordinato dall’Agenzia Spaziale Italiana e costruito da SELEX ES, con la leadership scientifica dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali, Roma, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica ed è gestito dall’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali, Roma.

Uno degli obiettivi dello studio di Dawn su Cerere, è quello di verificare l’eventuale presenza di acqua liquida nel sottosuolo. La sonda rimarrà attorno a Cerere per circa 16 mesi e stazionerà su tre orbite a distanze decrescenti dal pianeta nano; nell’ultima orbita si avvicinerà a meno di 1.000 km dal suolo.