Gliese 667 C e i suoi tre pianeti “abitabili”

di Aldo Gagliano

La settimana scorsa un team di scienziati del Carnegie Institution for Science di Washington DC hanno individuato in orbita attorno alla stella Gliese 667C sei pianeti, di cui tre – per la distanza in cui orbitano – sono considerati favorevoli allo sviluppo della vita. A una distanza di 22 anni luce dalla terra, è la prima volta che si scoprono tre pianeti a una distanza considerata “abitabile” intorno ad una stella in uno stesso sistema solare.

La distanza di Gliese 667C è tale da presupporre temperature accettabili per una forma di vita e probabile presenza di acqua allo stato liquido. La stella si trova abbastanza vicina alla nostra Terra, almeno  astronomicamente parlando, ed è più piccola del nostro Sole e un pò meno brillante. Per questo motivo la fascia abitabile si trova a poca distanza da essa. Gli scienziati si stanno ora concentrando su stelle con caratteristiche simili a Gliese 667 C, essendo queste oltremodo più abbondanti nella nostra Galassia; si pensa che circa l’80% di astri potrebbero ospitare pianeti simili alla Terra o appena più grandi ma comunque posti nella distanza considerata fascia abitabile. Sono quindi iniziati gli studi approfonditi su queste nuove terre osservando gli effetti gravitazionali che i pianeti hanno sulla stella. Purtroppo sia per la distanza che per la grandezza dei corpi non sarà possibile studiare i pianeti con l’osservazione diretta, ma i mezzi e le conoscenze attuali non faranno di ciò motivo di ostacolo per saperne di più.