LHC riparte a una nuova energia record

La schermata di stato di LHC, quando e' stato dichiarato fascio stabile

CERN, Ginevra. LHC e’ di nuovo sotto i riflettori, dopo che in questi ultimi mesi si e’ lavorato parecchio dietro le quinte per una ripartenza annunciata da tempo: oggi abbiamo visto nuovamente una schermata a noi familiare, quella di fascio stabile in collisione nel collisore piu’ grande del mondo, portato quest’anno all’energia di 6,5 TeV per fascio, circa il 60% in piu’ dell’energia raggiunta nel 2012 e che aveva permesso di scoprire il Bosone di Higgs.

Naturalmente non sono mancati i brindisi, sia nella sala di controllo principale del CERN, dove viene pilotata “la macchina” LHC, sia nelle quattro sale di controllo degli esperimenti principali, ALICE, ATLAS, CMS e LHCb. Come detto dal Direttore Generale, Prof. Rolf Heuer, adesso inizia l’era post-Higgs, dove si spera di rispondere a molte domande fondamentali sulla natura dell’Universo. Per il momento e’ troppo presto per prevedere se e quando ci sara’ una nuova scoperta: non mancheremo di riportare qui quello che gli esperimenti riusciranno ad osservare tramite questa macchina.

Per saperne di piu’, si puo’ consultare il live blog dell’evento, appena terminato: run2-13tev.web.cern.ch.