Libri – I nipoti di Galileo

di Pietro Greco [a cura di Dalai editore]

La Dalai editore presenta la nuova collana scientifica Zenit. Scopo dell’iniziativa sarà dare visibilità e far conoscere, grazie anche alla collaborazione con il Gruppo 2003, gli scienziati che, nonostante le molte difficoltà e i pochi fondi, rendono ancora grande la scienza italiana nel mondo.

PIETRO GRECO

I NIPOTI DI GALILEO

CHI PREPARA IL FUTURO DELLA SCIENZA

E DELL’ITALIA NELL’«ERA DELLA CONOSCENZA»

Dai neuroni specchio alle staminali, dalla fisica alla robotica

L’eccellenza scientifica italiana tra successi e prospettive  

L’Italia è la patria di Galileo, il pioniere della scienza moderna. Vantiamo un passato di geni isolati, ma oggi siamo fanalino di coda negli investimenti in ricerca e università. Eppure, nonostante tutto, l’Italia è ancora terra di eccellenza scientifica, e in tutti i campi fondamentali della scienza ci sono uomini e donne di assoluto valore.

Questo libro vuole inaugurare la collana Zenith-Orizzonti della scienza italiana proprio partendo dalle storie di questi «nipoti di Galileo», riconosciuti eccellenti dai loro colleghi di tutto il mondo. Scienziati che, con le loro storie «esemplari», dimostrano coi fatti come anche in Italia si fa ricerca di punta.

Sono: Alessio Figalli, matematico, che a 26 anni è già docente in un’università degli Stati Uniti; Lucia Votano, prima donna-fisico a dirigere il Laboratorio Nazionale del Gran Sasso; il chimico Vincenzo Balzani, tra i maggiori esperti mondiali di «macchine molecolari»; la biologa Elena Cattaneo, paladina delle staminali; Pier Giuseppe Pelicci, lo scopritore del gene dell’invecchiamento; Attilio Maseri, cardiologo, che ha avuto in cura Giovanni Paolo II, e la Regina Elisabetta II d’Inghilterra; Giacomo Rizzolatti, il neuroscienziato che ha scoperto i «neuroni specchio» e le basi dell’apprendimento per imitazione; Bruno Siciliano, punto di riferimento mondiale per la robotica.

Questo racconto corale non solo fa capire come nasce la passione scientifica, ma tratteggia una «storia più grande», quella delle prestigiose «scuole» di matematica, fisica, biologia ecc. del Novecento italiano, fino al presente difficile e alle ricadute delle ultime scoperte sulla società di domani. Ciascuno dei protagonisti parla delle difficoltà ma anche delle opportunità che il nostro paese offre a chi fa scienza. I progetti scientifici che ha nel cassetto. Lo sviluppo prevedibile della sua disciplina. Il contributo che darà a consolidare l’ingresso dell’Italia e dell’intera umanità nella nuova «era della conoscenza».

Pietro Greco, laureato in chimica, è giornalista scientifico e scrittore. È membro del CdA della Fondazione IDIS-Città della Scienza di Napoli. Collabora con numerosi giornali, quotidiani e periodici. È conduttore, insieme ad altri, della trasmissione radiofonica Radio3Scienza. È condirettore di Scienzainrete, la rivista on line del Gruppo 2003. È fondatore e docente di alcune scuole post-laurea sulla comunicazione della scienza. Si occupa di storia e politica della scienza. Ha scritto diversi libri di argomento scientifico.